Grafologia

Grafologia

grafologia psicoluce
Scritto da Cristiana Gallo

La grafologia studia la modalità con la quale la persona dispiega la grafia sul foglio attraverso tipici gesti che la contraddistinguono da tutte le altre persone. In tutti i casi un’analisi grafologica esclude lo studio del contenuto dello scritto e del suo significato.

Nella scrittura si osservano il divenire del gesto grafico con il suo movimento, la posizione delle scritto, l’andamento delle righe e delle parole nello spazio-foglio.

Ogni scrittura è unica così come unico è l’essere umano che, scrivendo, trasferisce sul foglio il suo mondo simbolico interiore, le caratteristiche della sua energia e del suo ritmo vitale.

Un’analisi grafologica di personalità è in grado di evidenziare sia gli aspetti relazionali dello scrivente relativi al come la persona appare e vuole apparire agli altri , sia gli aspetti più intimi e profondi della sua personalità, relativi a tutto ciò che per timidezze o timori si tende a celare agli altri.

Tra gli elementi che emergono da un’analisi individuale ci sono: le attitudini e il tipo di intelligenza concreta ed emotiva; le potenzialità e la capacità di attivare risorse dinanzi alle difficoltà; le emozioni non gestite e la maturazione affettiva; etc.

Si tratta quindi di un’indagine ad ampio raggio che va a descrivere l’innato e l’appreso della persona attraverso il suo scritto e che mira prima a comprendere le dinamiche emotive e comportamentali e dopo ad elencare strategie d’intervento relative al cambiamento e al miglioramento considerando le caratteristiche specifiche di quella persona e delle sue potenzialità.

Tra le principali applicazioni tecniche della grafologia vi sono quella Peritale e quella Aziendale.

Autore

Cristiana Gallo

Psicologa iscritta all’Albo degli Psicologi del Lazio con il numero 15468. Psicoterapeuta ed Analista Bioenergetica specializzata in Psicoterapia Individuale e di Gruppo. Grafologa.
Conduttrice di Esercizi di Bioenergetica e Insegnante Yoga.